Dianthus caryophyllus, è una specie di Dianthus. Essa è probabilmente nativa della regione del Mediterraneo ma la sua esatta origine non è nota a causa della coltivazione estensiva che se ne è fatta negli ultimi 2.000 anni. Si tratta dell’antenato selvatico del garofano da giardino.

Si tratta di una pianta perenne erbacea di altezza fino ad 80 cm. Le foglie sono di colore grigio-verde tendente al verde-blu, sottili e fino a 15 cm di lunghezza. I fiori sono singoli o raggruppati fino a cinque insieme in una inflorescenza, hanno un diametro di 3–5 cm e sono dolcemente profumati. Il colore originale del fiore è un naturale e brillante rosa-porpora, anche se esistono altri cultivar di colori diversi, tra cui rosso, bianco, giallo e verde.

Negli ultimi anni, grazie ll’intervento di ricercatori e ibridatori si è riusciti a raggiungere una vastissima gamma di colori (a parte il blu), oltre a rosso, bianco, giallo e verde si sono aggiunti anche gli arancione, gli screziati, i viola, i lilla, i gorena (pesco), granata, marrone, cappuccino e svariate fantasie di screziati bianco/rosso, bianco/fucsia, bianco/rosa, bianco/gorena, cosiì come le fantasie con fondo giallo: giallo/rosso, giallo/viola, giallo/fucsia, giallo/gorena, giallo/rosa e i verdi: verde/rosso. Per fare alcuni nomi: Eros, Jenny, Jenny Sport, Supersic (in onore del campione di motociclismo Marco Simoncelli), Supersic Sport, Lady Italy, Zoe, Lady Dayana e tante altre, varietà che hanno ricevuto moltissimi riconoscimenti e premi presso l’Euroflora, manifestazione florovivaistica mondiale. Oltre alle varietà di garofano standard, cioè a unico stelo, abbiamo anche le varietà cosiddette di Miniatura o Spray, che sono garofani multiflor, cioè hanno diverse ramificazioni, ciascuna delle quali termina con un bocciolo che va a fioritura. Per citarne alcuni, Tirana, Pino Rosso, Amarella, Yongo e tanti altri. A questi si sono aggiunti anche i garofani in vaso, i Simpson’s e i Premierball.

Leave a Reply